Ultime notizie

  • Trofeo Chimera 2020
    Celia, medaglia d’oro

    Come quasi tutte le discipline sportive, il Taekwondo è uno sport che richiede determinazione, impegno costanza e sacrificio, e sono proprio queste caratteristiche che spronano gli atleti a non mollare mai. La dimostrazione sta nel fatto che anche in questo strano periodo, in cui praticamente tutto si è fermato, nel nostro sport ci si continua a mettere in gioco confrontandosi con modalità nuove, che prima di questa pandemia mai si sarebbero neanche immaginate. Questo sport è in continua evoluzione ed è proprio grazie a questa caratteristica che ha saputo reinventarsi per permettere agli atleti di continuare a crescere e confrontarsi.

    Luca, medaglia d’argento

    Nella giornata del 17 Maggio si è infatti tenuta la prima edizione del Torneo Taekwondo Poomsae Online Coppa Chimera. La versione originale di questo torneo si svolge ogni anno in questo periodo e vede sui campi di gara i migliori atleti a livello nazionale, assieme a molti stranieri. In questa gara gli atleti devono effettuare sequenze che simulano un combattimento reale. Si vanno poi a valutare la precisione, l’eleganza e l’energia di questi movimenti. A questa edizione online si sono presentati oltre 650 atleti da tutta Italia, in linea con l’importanza che tale torneo ha sempre avuto, tutti questi atleti hanno fatto pervenire all’organizzazione un filmato con le loro performance e una giuria composta da Ufficiali di gara riconosciuti dalla Federazione ha poi valutato tutte le esecuzioni compilando una classifica per ogni categoria.

    Andrea, medaglia d’oro

    Anche la Kwan ha partecipato a questo prestigioso torneo rappresentata da ben 12 atleti che hanno voluto mettersi in gioco partecipando ad un torneo di alto livello avendo però alle spalle, negli ultimi mesi, solo allenamenti seguiti online assieme ai maestri della nostra associazione. Alcuni hanno dovuto imparare queste sequenze per la prima volta senza la possibilità di avere al proprio fianco i maestri. Nonostante tutte queste difficoltà, ovviamente comuni a molti altri atleti presenti al torneo, sono comunque scesi sul campo virtuale della manifestazione e hanno dato grande prova delle loro capacità e determinazione.

    Beatrice, medaglia d’argento

    Il risultato finale è stato più che positivo, tutti gli atleti hanno affrontato la prova con grinta e determinazione portando a casa ottimi risultati.
    Fra gli adulti si sono presentati Celia Balus, che è riuscita a raggiungere il gradino più alto del podio, anche Andrea De Ruvo riesce a conquistare la medaglia iridata nella sua categoria. Seguono poi Beatrice Vittone e Luca Perin, entrambi sul secondo gradino del podio seguiti da Isabella Osti con la medaglia di bronzo. Rimane infine fuori dal podio la buona performance di Luca Alberti.


    Fra i più giovani l’ottimo posizionamento di Leonardo Perin con il suo meritatissimo argento. Rimangono fuori dal podio Riccardo e Filippo Fittabile impegnati nelle categorie delle cinture nere che sono fra le più difficili e combattute. Anche Filippo Maio, Irene Buzzano e Serena Zampese, nelle cinture da gialla superiore a blu, hanno dovuto arrendersi alla maggiore esperienza dimostrata dagli avversari

    previous arrow
    next arrow
    previous arrownext arrow
    Slider